Estelligence. Biuro rachunkowe Warszawa

I nostri servizi: Costituzione società Polonia

Costituzione società Polonia

 

L’ambito dei servizi offerti dal Gruppo Estelligence – Costituzione società Polonia – ai clienti Italiani comprende:

  • Introduzione al mercato polacco e ricerca partners – attraverso i membri del Network GMA
  • Analisi e valutazione delle opportunità di approccio del mercato polacco
  • Scelta della forma legale ottimale per lo svolgimento dell’attività in Polonia
  • Analisi delle possibilità di allocazione dell’attività in una delle 14 Zone Economiche Speciali e di usufruire degli incentivi fiscali e della rete di infrastrutture tecnologiche offerte agli investitori
  • Analisi delle possibilità di allocazione dell’attività presso uno dei numerosi Parchi Tecnologici
  • Analisi delle possibilità di accesso ai Fondi Europei stanziati per il periodo 2014-2020, consulenza e assistenza alla partecipazione ai programmi di finanziamento UE
  • Supporto alla costituzione societaria, all’acquisto di una società esistente o “off-the-shelf
  • Gestione amministrativa in lingua italiana (payroll, contabilita’ etc) ai sensi della normativa contabile e fiscale polacca

Servizi differenziati a seconda della strategia di approccio del mercato:

Espandi

Per l’export in Polonia – attraverso il network GMA:

  • Analisi di mercato e ricerca di potenziali partner commerciali e reti di distribuzione
  • Verifica dell’affidabilità dei partner commerciali
  • Incontri B2B con aziende polacche
  • Ricerca di personale o servizi di Temporary management offerta da professionisti del Gruppo Estelligence
  • Elaborazione di strategie marketing e promozione
  • Servizio di temporary office e segreteria
  • Traduzione asseverata delle pratiche

 

Per gli investitori (nuovi e potenziali):

  • Scelta della location (analisi opportunità Zone Economiche Speciali e Parchi Teconologici)
  • Supporto legale e notarile per la costituzione societaria
  • Supporto legale e notarile per l’acquisto di societàoff the shelf” pronte ed abilitate allo svolgimento dell’attività. Registrazione di SPV dedicate agli imprenditori che desiderano accelerare l’inizio delle attività
  • Servizio contabile, giuslavoristico, payroll, tax-legal ai sensi della normativa polacca: legge sulla contabilità, Finanziaria, Codice delle Società Commerciali
  • Ottimizzazione fiscale
  • Supporto all’implementazone dei sistemi informatici
  • Creazione ed implementazione dei processi aziendali, auditing, controlling, assessment, consulenza fiscale e cut costing per le imprese che decidono di mantenere internamente la contabilità, la gestione delle paghe e del personale
  • Servizi di interim CFO e management
  • Elaborazione di strategie marketing
  • Temporary office e servizio di Segreteria
  • Traduzione asseverata delle pratiche
  • Verifica dell’affidabilità dei partner commerciali
  • Supporto alla ricerca di forme di finanziamento tramite la collaborazione con i principali istituti di credito italiani e polacchi
  • Supporto specialistico per lo scouting e accesso a programmi di finanziamento UE – stesura del progetto, gestione e implementazione delle pratiche di candidatura rispondendenti ai criteri stabiliti dalla commissione europea, servizi di rendicontazione

 

Per gli investitori interessati ad un’acquisizione societaria in Polonia:

  • Analisi di mercato, scouting
  • Due dilligence: contabile, legale, fiscale
  • Supporto legale e notarile in tutte le fasi dell’operazione
  • Preparazione del piano di ristrutturazione
  • Servizio di interim CFO nella fase iniziale dell’attività post acquisizione

Fondi UE in Polonia per il periodo 2014-2020

Espandi

La Polonia è il Paese membro dell’UE a cui è stato assegnato il budget più elevato nell’ambito del programmazione dei fondi europei per il periodo 2014-2020.

 

Le risorse destinate alle Politiche di Coesione ammontano ad 82,5 miliardi di Euro, lo stanziamento più elevato nella storia dell’UE, è finalizzato a promuovere uno sviluppo equilibrato, armonioso e sostenibile del paese.

 

Ricordiamo inoltre che 37,2 miliardi di Euro sono stati assegnati per l’implementazione della cosiddetta PAC (Politica Agricola Comune).

 

I fondi UE vengono assegnati ai soggetti beneficiari attraverso i Piani Operativi (nazionali e regionali):

 

Dal 2004 la Polonia è parte della Comunità Europea e ha la necessità di una celere costruzione ed ammodernamento delle diverse infrastrutture per adattarle agli standard imposti dall’Unione Europea: dalle infrastrutture stradali, ferroviarie e aeroportuali, alle sportive, ricreative e turistiche, sanitarie, a quelle urbane (canalizzazioni, depurazione acque, gestione rifiuti, etc.).

 

Questi nuovi finanziamenti Europei avranno, come già accaduto in passato, l’effetto di accelerare ulteriormente lo sviluppo economico del Paese, e al contempo aprono grandi opportunità per gli investitori privati esteri, i quali possiedono il know-how e l’esperienza acquisiti nella realizzazione di progetti simili in altri paesi.

 

Di seguito, la suddivisione dei fondi per i programmi nazionali e regionali e tra le varie categorie che potranno beneficiarne:

Costituzione società polonia Fondi Europei Destinati

Zone economiche speciali - (ZES)

Espandi

In Polonia le Zone Economiche Speciali (ZES) attualmente attive sul territorio nazionale sono 14. Le ZES sono state create negli anni ’90 per contribuire allo sviluppo economico della Polonia tramite il supporto di investitori stranieri, reperendo capitali e creando tecnologie e infrastrutture per accorciare le distanze con i paesi maggiormente industrializzati. Istituite con la Legge del 20 ottobre 1994, le parole chiave contenute in esse sono: sviluppo, incremento e concorrenzialità. La loro durata, inizialmente prevista fino al 2017, è stata prorogata dai Decreti governativi varati nell’estate del 2013 fino al 31 dicembre 2026 a conferma degli enormi vantaggi che rivestono per l’economia polacca.

 

Le ZES hanno contribuito notevolmente allo sviluppo economico della Polonia e molti nuovi investimenti vengono attuati proprio nelle ZES, grazie ai cospicui crediti d’imposta assicurati alle imprese.

 

Tecnicamente le ZES sono aree del territorio polacco, non abitate e circoscritte destinate all’esercizio delle attività economiche a condizioni speciali.

 

Tali condizioni consistono in:

  • fiscalità agevolata sugli utili
  • prezzo d’acquisto dei terreni molto concorrenziale

 

Le singole zone si specializzano in specifici comparti di attività economica – per esempio nelle ZES di Katowice, Wałbrzych, Legnica e Tarnobrzeg domina il settore automobilistico, mentre nelle ZES Kamienna Góra, Cracovia, Kostrzyń Słubice si sono insediate le imprese del settore della carta.

Costituzione società Polonia - Zone Economiche Speciali

Le imprese che operano nelle ZES possono usufruire di uno sgravio fiscale (imposta sui redditi) che, a seconda delle regioni, varia dal 30% al 50%.

  • Principali vantaggi per chi decide di investire nelle ZES
  • ambiente politico ed economico stabile
  • agevolazioni sotto forma di incentivi statali
  • bassi costi di produzione
  • bassi costi di distribuzione
  • accesso ai mercati europei

 

Condizioni

Per beneficiare degli incentivi fiscali gli imprenditori devono rispettare alcune condizioni ed in particolare:

  • investimento minimo: 100.000 euro
  • durata minima dell’investimento: 5 anni
  • i posti di lavoro creati devono essere mantenuti per almeno 5 anni (3 anni per le PMI)

 

Sgravi fiscali e non fiscali

Per stimolare gli investimenti in ZES lo Stato e le amministrazioni delle ZES mettono a disposizione i seguenti incentivi:

  • esenzione dalla tassa sul reddito
  • sgravi per le imposte sugli immobili
  • sgravi per le tasse sui mezzi di trasporto
  • sgravi per i dazi doganali
  • incentivi non fiscali per l’assunzione di nuovo personale
  • incentivi non fiscali relativi alle procedure di investimento

 

Sebbene i principali interlocutori a cui si rivolgono le ZES siano le aziende di produzione, in numerose ZES è altresì incentivata l’attività per i soggetti economici operanti nei seguenti settori:

  • call center
  • IT e R&D

Parchi tecnologici e parchi tecnologico - industriali (PTI)

Espandi

In Polonia operano attualmente 34 parchi tecnologici, ed il numero dei parchi tecnologici situati in prossimità di importanti università cresce poiché il loro compito primario è quello di aumentare l’efficienza pratica (nel mondo degli affari, nella vita quotidiana), dei risultati della ricerca scientifica e dello sviluppo. I parchi tecnologici sono ampiamente utilizzati come strumenti pro sviluppo.

 

I servizi offerti sono indirizzati sia agli imprenditori polacchi che a quelli stranieri.

 

Nell’ambito dei PTI sussiste una distinzione fra i parchi tecnologici, da una parte, e quelli tecnologico-industriali dall’altra. I primi, costituiti da un’area dotata di infrastrutture dove sorgono edifici tra loro separati, ambiscono a diventare catalizzatori di know-how tecnologico al fine di trasferirlo a istituzioni scientifiche e imprese. I parchi tecnologico-industriali, invece, si avvalgono di infrastrutture che in passato erano utilizzate da imprese poi soggette a ristrutturazione o fallite, con l’obiettivo di attrarre investimenti e favorire la creazione di nuovi posti di lavoro, assicurando condizioni preferenziali e mettendo a disposizione spazi adeguati ad aziende economicamente solide che impieghino nuove tecnologie.

 

Il parco tecnologico è sostanzialmente un aggregato di immobili munito di un’infrastruttura tecnica, formato allo scopo di realizzare un flusso di conoscenza e tecnologia tra le unità scientifiche e gli imprenditori. Agli imprenditori i parchi tecnologici offrono diversi servizi:

  • consulenza per la creazione e lo sviluppo dell’azienda
  • trasferimento di tecnologia
  • trasformazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo in materia d’innovazione tecnologica
  • creazione di un ambiente imprenditoriale favorevole
  • attuazione dei progetti UE

 

Per raggiungere questi obiettivi, il parco tecnologico stimola e gestisce il flusso di conoscenze e tecnologie tra il mondo accademico, della ricerca e dello sviluppo, e le imprese e i mercati.

Attivita’ economica in Polonia – forme giuridiche

Espandi

Le fondamentali fonti del diritto societario in Polonia sono:

  • Il Codice civile – regola la società civile (spółka cywilna)
  • Il Codice delle società commerciali

 

Le società si dividono in due categorie, quelle di persone e quelle di capitali:

Le società di persone regolate nel Codice delle società commerciali sono:

  • Società semplice o in nome collettivo (spółka jawna)
  • Società in accomandita semplice (spółka komandytowa)
  • Società tra professionisti (spółka partnerska)
  • Società in accomandita per azioni (spółka komandytowo-akcyjna)

 

Le società di capitali sono:

  • Società a responsabilità limitata (spółka z ograniczoną odpowiedzialnością)
  • Società per azioni (spółka akcyjna)

 

 

TIPOLOGIA Peculiarità e differenze
Costituzione Vantaggi Svantaggi
Spolka jawnaSocietà in nome collettivo Richiede forma scritta a pena di nullità Procedure di costituzioni semplificate, non richiede grandi apporti finanziari, libertà nello strutturazione dell’atto costitutivo, ciascun socio può rappresentare la società. La società in nome collettivo è priva di personalità giuridica, ma può agire in nome proprio, essere titolare di diritti reali e personali, e ha legittimazione giurisdizionale attiva e passiva. È obbligatoria l’indicazione nella ragione sociale del nome di almeno uno dei soci ed il riferimento alla forma societaria. Non è richiesto un capitale minimo. Ciascun socio risponde solidalmente ed illimitatamente per le obbligazioni sociali.
PartnerskaSocietà tra professionisti Atto notarile Ogni socio risponde illimitatamente dei debiti della società e delle obbligazioni assunte in proprio o dai suoi collaboratori. Non risponde, al contrario, dei debiti contratti nell’esercizio dell’attività professionale svolta da altri soci. Possibilità di indicare nella ragione sociale il cognome di uno dei soci.La ragione sociale deve riportare il nome di almeno uno dei partner e deve dare un’indicazione del tipo di professione esercitata.Non è richiesto un capitale minimo. A questo tipo di società possono fare ricorso solo coloro che intendono svolgere la libera professione (architetti, avvocati, dentisti, notai, ecc.).Obbligatoria la costituzione sotto forma di atto notarile.
KomandytowaSocietà in accomandita semplice Atto notarile Tale tipologia di società prevede che vi sia almeno un socio che risponda solidalmente ed illimitatamente per i debiti della società (accomandatario) ed uno che risponda di quelli contratti dalla società limitatamente alla quota conferita (accomandante). I soci accomandatari possono agire in nome e per conto della società, mentre quelli accomandanti possono rappresentarla solo entro i limiti della procura loro conferita. La società può essere rappresentata anche da un procuratore. Il socio accomandante risponde personalmente per i debiti contratti dalla società limitatamente alla quota conferita.Obbligo della forma notarile e della tenuta della contabilità ordinaria.
Komandytowo-AkcyjnaSocietà in accomandita per azioni Atto notarile Il socio azionista non risponde per i debiti societari. Possibilità di usufruire dell’imposta differita ai fini IRES da applicare all’incasso dei dividendi. Facilità nel reperimento di finanziamenti anche tramite l’emissione di azioni. Capitale iniziale minimo 50 000 zł, costi amministrativi elevati, responsabilità personale del socio accomandante e obbligo di tenuta della contabilità ordinaria.
Spółka z ograniczoną odpowiedzialnościąSocietà a responsabilità limitata Atto notarile I soci rispondono per le obbligazioni sociali limitatamente alla quota conferita. Le quote di partecipazione non possono essere rappresentate da azioni ma è previsto il conferimento di beni in natura. Capitale minimo 5 000 zł Costi di costituzione e di amministrazione, obbligo di tenuta della contabilità ordinaria, maggiori adempimenti fiscali obbligatori. Gli amministratori rispondono solidalmente ed illimitatamente per i debiti contratti dalla societa’.
AkcyjnaSocietà per azioni Atto notarile Responsabilità limitata al capitale, facilità di reperimento di fonti di finanziamento tramite l’emissione di azioni ed obbligazioni.  Capitale minimo 100 000 zł. Costi legali elevati, obbligo di tenuta della contabilità ordinaria, procedura di registrazione lunga e complicata, numerosi i requisiti formali. Ogni s.p.a. deve obbligatoriamente avere tre organi: l’Assemblea degli Azionisti (che ne costituisce la massima autorità), il Consiglio d’Amministrazione (che ne gestisce gli affari e la rappresenta) ed il Collegio Sindacale (che ne sorveglia l’attività).

 

La scelta della forma giuridica ha implicazioni di carattere fiscale ovvero determinerà il carico delle imposte dirette.

Le aliquote delle principali imposte in Polonia nel 2014:

  • imposta sul reddito per le persone giuridiche CIT – 19%
  • imposta sul reddito per le persone fisiche PIT – 19% (regime d’imposta flat)
  • imposta sul reddito per le persone fisiche PIT – 18%-32% (regime d’imposta ordinario)
  • imposta sul valore aggiunto IVA – 23%
  • oneri previdenziali a carico del datore di lavoro per dipendenti inquadrati con contratto di assunzione – 20,74%